La chirurgia protesica

Alcune patologie sia degenerative, come l’artrosi, che traumatiche,  necessitano della sostituzione  dell’articolazione colpita con protesi, articolazioni artificiali composte da vari materiali.

L’intervento avviene in regime di ricovero ordinario con ritorno al proprio domicilio entro pochi giorni.

 

Il tipo di protesi e l’accesso chirurgico utilizzati variano secondo il paziente e la patologia da trattare; si preferiscono, ogni volta sia possibile, accessi chirurgici e protesi a carattere mini-invasivo, nel massimo rispetto dell’anatomia del paziente e per la  conservazione del suo patrimonio osseo.

Interventi protesici più frequenti
-  Artroprotesi d’anca
- Artroprotesi di ginocchio
-  Artroprotesi di spalla
-  Artroprotesi piccole articolazioni (mano e piede)